Archivio

Archivio Ottobre 2005

Cioccolata calda con un?amica speciale…

31 Ottobre 2005 18 commenti

Avevo proprio bisogno di passare un pomeriggio con lei
tra le vie del centro affollatissime di gente.
Parlare fitto fitto e ridere e raccontarsi un sacco di cose,
come se non ci vedessimo da chissà quanto tempo.

Ma ci sono nuove situazioni da raccontare,
nuove conoscenze da descrivere,
nuove emozioni da trasmettere,
nuove consapevolezze da condividere
? con la certezza che ci capiremo senza giudicare,
perché negli ultimi anni ne abbiamo passate tante,
anche se solo ultimamente ci siamo scoperte così unite
forse perché le nostre storie dopotutto sono simili?

E poi cosa c?è di meglio che aprire il proprio cuore
ad una persona che senti così simile a te..
le cui parole mi sembrano un?ancora di salvezza
in un periodo in cui tutto mi fa paura e
penso che la serenità è troppo lontana?
sorseggiando una dolcissima cioccolata?

Grazie M.,
il prossimo Eurostar è il nostro? in tutti i sensi?

Categorie:Senza categoria Tag: , , ,

di lacrime che non so spiegare…

27 Ottobre 2005 5 commenti

In un attimo gli occhi si velano di lacrime..
non avremo più modo di sentirci
o forse è solo che io non avrò più l’illusione di essere lì.
Da tempo vivo in un’altra realtà e sto bene,
peccato non abbia il coraggio di chiudere la valigia.
Responsabilità. Paura.

Di vero in questi giorni ci sono le emozioni,
perchè quelle non possono che essere reali,
perchè in che altro si possono spiegare le lacrime
che a fatica sono riuscita a nascondere?

E’ che mi sento viva dopo così tanto tempo… e questo è già meraviglioso…

Ma sono stanca.
Ho voglia di serenità.

Se solo sapessi come fare…

Categorie:Senza categoria Tag: ,

… così…

20 Ottobre 2005 5 commenti

“Cosa ci fai
In mezzo a tutta
Questa gente
Sei tu che vuoi
O in fin dei conti non ti frega niente
Tanti ti cercano
Spiazzati da una luce senza futuro.
Altri si allungano
Vorrebbero tenerti nel loro buio
Ti brucerai
Piccola stella senza cielo.
Ti mostrerai
Ci incanteremo mentre scoppi in volo
Ti scioglierai
Dietro a una scia un soffio, un velo
Ti staccherai
Perche’ ti tiene su soltanto un filo, sai
Tieniti su le altre stelle son disposte
Solo che tu a volte credi non ti basti
Forse capitera’ che ti si chiuderanno gli occhi ancora
O soltanto sara’ una parentesi di una mezz’ora

Ti brucerai
Piccola stella senza cielo.
Ti mostrerai
Ci incanteremo mentre scoppi in volo
Ti scioglierai
Dietro a una scia un soffio, un velo
Ti staccherai
Perche’ ti tiene su soltanto un filo, sai..”

Categorie:Senza categoria Tag:

Il mio nido…

10 Ottobre 2005 7 commenti

La mia casa.
Oggi per la prima volta mi sono sentita davvero una perfetta padrona di casa. Pranzo organizzato nei minimi particolari, niente di eccezionale, ma con tanti piccoli accorgimenti per far sentire a proprio agio i miei invitati, una piccola parte della mia meravigliosa famiglia… piccola, ma tanto importante.
In più ricevere i complimenti da lei, che è il mio punto di riferimento, mi ha riempito il cuore di gioia e soddisfazione, perchè lei è sincera e mi vuole un bene infinito, dal giorno in cui ha testimoniato la mia presenza nel mondo. Vedere nei suoi occhi l’orgogolio di aver contribuito in maniera determinante alla mia crescita e quel “Ti è venuto meglio che a me…”, anche se sappiamo bene che non è vero perchè lei è insuperabile, mi ha fatto ritrovare in parte la fiducia in me stessa, anche perchè so che lei sarà sempre dalla mia parte, anche quando starò sbagliando e anche se non potrà non farmelo notare. Ma mi sosterrà sempre e comunque, come solo una mamma sa fare, anche se non è lei che mi ha dato la vita.

Al termine del pranzo poi un’altra sorpresa. Arriva una valanga di gente, tutti parenti venuti a vedere la casa nuova in occasione della festa.
Sono stata davvero contenta di avere così tante persone care per casa, le loro risate, i racconti, le prese in giro immancabili per il colore “indegno” delle tende della mia cameretta…
Tanto contenta che non mi importa di non aver partecipato alla festa che ha invaso le strade del mio paese..

… perchè la vera festa io l’avevo dentro casa…

Memo: comprare almeno una decina di sedie pieghevoli.. perchè tutte quelle che abbiamo in casa possono non essere sufficienti… eheheheh ;)

Categorie:Senza categoria Tag:

rabbia!

6 Ottobre 2005 11 commenti

Non ci posso credere!!!
Trattata come una bambina stupida.
Ma chi cavolo si crede di essere? Mi conosce da 2 giorni e pretende di poter fare un quadretto dettagliato del mio carattere e della mia personalità!
E quindi vengo etichettata come moralista, buonista, bacchettona, presuntuosa, poco umile, senza responsabilità, con scarsa flessibilità e adattabilità, senza creatività..
IO?!?
Tra le altre cose anche quale sarebbe il mio lavoro ideale, perché lui sa esattamente in cosa non potrei farcela?
Ci mancava poco che mi facesse stendere sulla sedia (dato che un divano non c?è?) e mi psicoanalizzasse! In realtà una bella oretta di terapia me l?ha fatta! Dall?alto della sua esperienza e della sua maturità! Ma per piacere!!!
E io cos?ho fatto?
Anziché mostrarmi sicura di me stessa ho cercato di spiegarmi trovando giustificazioni, per fargli capire come sono fatta davvero, che io non sono come mi ha vista lui? mi sono giustificata per il mio modo di fare, mi sono sentita in colpa per come mi hanno vista i suoi occhi?mi sono sentita in colpa per me stessa? ho giustificato me stessa? consigli non richiesti e dati con un tono da paternale che non si permette più di usare nemmeno chi mi ha messo al mondo, figuriamoci se lo posso accettare da una persona che non sopporto e che soprattutto non conta nulla!
Quello che mi fa stare più male non è l?idea che questo emerito sconosciuto può avere di me, ma è la mia reazione. Mi sono comportata come una deficiente? ho incassato senza fiducia in quello che ho sempre pensato di me stessa? mi sono sentita piccola così e ora dal nervoso vorrei esplodere, o fare esplodere lui? ho tanta rabbia dentro che mi viene da piangere, ma non lo farò? non gliela do certo questa soddisfazione!

Ora mi calmo?
e conto?
devo solo avere pazienza? è questo quello che conta?

Categorie:Senza categoria Tag:

… sconforto…

5 Ottobre 2005 3 commenti

Sono in crisi di fiducia in me stessa. Le ultime vicende mi hanno tolto l’entusiasmo che avevo a fatica riacquistato. Sentire certe cose sul mio conto, anche se dette da persone che sanno tanto così di me e della mia vita, mi ha fatto male. Ho reagito diversamente questa volta. Solitamente se certi giudizi vengono espressi da persone di cui non ho alcuna stima o considerazione non solo mi scivolano addosso, ma addirittura mi danno quella grinta per andare avanti. Sono un po’ presuntuosa a volte. Questa volta no. Hanno toccato nervi scoperti che cercavo a fatica di nascondere, hanno fatto leva sui miei timori e sulle mie insicurezze e hanno colpito nel segno. Un altro colpo è stato ben assestato. Sono stanca. Sono stufa. Di tutto e di tutti. Un ritornello che ripeto un po’ troppo spesso ultimamente. Ho voglia di applausi. Di sentirmi dire quanto sono brava e quanto mi merito tutto ciò che ho. Ma nessuno me lo dirà, questo è palese. Tutti bravi, realizzati, soddisfatti. Se solo fossi capace di guardarmi allo specchio e rincuorarmi da sola. Come ho fatto spesso. Ora non trovo nemmeno lo specchio. Solo muri che non riflettono la mia immagine.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Sogni

3 Ottobre 2005 5 commenti

?Ho imparato a sognare
quando inizi a scoprire
che ogni sogno ti porta più in là??

Io sogno sempre.
A occhi aperti immagino situazioni che vorrei vivere e che mi fanno stare bene?
La notte i desideri continuano, e i sogni sono così reali che al mattino impiego un po? a distinguere il sogno dalla realtà.

Io sogno sempre.
E? una settimana che non faccio altro che sognarlo, non fantasticare su di lui perché mi sto imponendo di non pensarci? sogno quello che vorrei, ma che preferisco non prendere in considerazione, della serie ?ma dove voglio andare??, ?cosa ne può venire fuori??.

Cosa vuol dire? Il mio inconscio mi mostra la via o semplicemente si prende gioco di me?

?? C?è che ormai che ho imparato a sognare, non smetterò??

Categorie:Senza categoria Tag: