Archivio

Archivio Settembre 2005

27 Settembre 2005 13 commenti

E all’improvviso mi coglie quella maledetta malinconia che mi impedisce di fare qualsiasi cosa.
E allora niente aperitivo e niente cinema.
Me ne sto a casa e possibilmente mi ascolto uno di quei cd pacco appositamente creati per deprimermi meglio.

Categorie:Senza categoria Tag:

dolorante…

25 Settembre 2005 7 commenti

Sono dolorante.
Ho male ovunque, anche in posti dove non credevo avessimo delle fibre muscolari. E tutto questo per aver ballato 15 minuti in tutto?
Sono messa bene, eh?! Meno male che domani ricomincia danza, non oso pensare in che stato sarò martedì mattina… ad andar bene non riuscirò ad alzarmi dal letto. Meglio così, almeno non dovrò vedere quel simpaticafone del mio datore di lavoro.
Stanotte ho dormito 12 ore… ho fatto sogni strani, ho sognato il mio caro ex… lasciamo stare.
Ieri ho passato tutto il pomeriggio al telefono. Prima con una mia amica che vedo e sento troppo poco rispetto a quanto mi piacerebbe e farebbe bene, è talmente serena e solare che è una vera iniezione di buonumore.. è meravigliosa!
E poi un altro paio d’ore con mia cugina, a progettare e fantasticare sul giorno in cui finalmente potremo vivere vicine. Quanto farebbe bene ad entrambe. Se solo avessi un po’ di coraggio in più e forse anche pazzia..
Abbiamo parlato anche di lui, che spesso chiede di me, ma la situazione è fin troppo chiara. Non posso ritrovarmi ancora una volta invischiata in una storia solo mentale e soprattutto solo da parte mia. “Il tuo problema è che ti fissi… è questo che mi spaventa…” Quanto hai ragione…
Un we molto particolare, quasi in completa solitudine.
Avevo bisogno di stare sola con me stessa, perchè quando lo decido io è splendido e rigenerante.. è quando non può essere altrimenti il problema.

Categorie:Senza categoria Tag:

il lato positivo

24 Settembre 2005 4 commenti

“… e ritorno ad amare con te…”

Categorie:Senza categoria Tag: ,

ottimismo

21 Settembre 2005 6 commenti

Io sono ottimista.
Non pessimista come crede il resto del mondo.
Forse l?errore più grande che commetto nei confronti degli altri è lasciar trasparire solo lo sconforto che mi prende in certi momenti della mia vita, senza mostrare la passione con cui mi butto nelle nuove situazioni, sempre per paura di essere fraintesa e passare per quella troppo piena di sé.
Ma è solo passione. Soltanto questo.
Il risultato di questo atteggiamento è che poi si ripercuote sul mio equilibrio e rende più sfocata la percezione che ho di me stessa, e allora mi ritrovo a credere di valere meno di quanto non abbia sempre creduto, e prende il via il circolo vizioso in cui mi sento spesso imprigionata.
In realtà quando mi capita qualcosa di bello mi ritrovo a sognare ad occhi aperti e il mio cuore spera, desidera, batte più forte.
E non credo che questo sia pessimismo.
Se lo fosse sarei talmente apatica da non poter nemmeno lontanamente sperare in qualcosa di migliore, partirei già dal presupposto che nulla di bello potrebbe accadere.
E invece, a volte, mi convinco così tanto che sia la volta buona da rimanere poi delusa quando i fatti non corrispondono alle aspettative.
Come ieri.
E? bastato un piccolissimo segnale perché andassi oltre l?ostacolo.
E non è stato piacevole svegliarsi dal bel sogno in cui mi sono cullata?

Vorrei una bacchetta magica?

mi basterebbe anche un medaglione?

? pampulu pimpulu parimpampum?

Categorie:Senza categoria Tag:

drin..

18 Settembre 2005 10 commenti

Uno squillo del cellulare e il mio cuore si ferma.
E’ lui.
Quello che ho allontanato per difendermi.
Non gli ho risposto.
Non posso rischiare di caderci di nuovo.
Non sono ancora pronta a farlo rientrare nella mia vita, anche se solo da amico.
Forse non lo sarò mai.
Forse le nostre strade sono destinate a dividersi per sempre.
Vorrei una sfera di cristallo che mi mostrasse il futuro.

Vorrei…

Categorie:Senza categoria Tag:

chiarimento

13 Settembre 2005 2 commenti

Poche righe per ringraziare le persone che mi hanno lasciato un commento al post precedente.
Rileggendo quanto scritto mi sono accorta di non essere stata chiara e di non aver spiegato bene la situazione, troppo presa dall’impeto del mometo.
Il fatto è che ora, dopo TANTO TROPPO tempo, mi sentirei pronta a buttarmi in un’altra storia, con un’altra persona che non fosse quella che ho creduto fosse giusta per me.
Solo che il fanciullo che in questo periodo occupa i miei pensieri è lontano (tanto per cambiare!)e quindi non c’è alcuna possibilità di lasciare che le cose facciano il loro corso.
E il motivo dell’arrabbiatura deriva proprio da questo.
Non so se ora sono stata più chiara, ho cercato di condensare in poche righe un discorso un po’ lungo sul mio rapporto col destino.
Bastardo.
Dentro Fuori e Tutt’intorno.

Categorie:Senza categoria Tag:

Nessuna emozione per me.

12 Settembre 2005 5 commenti

Rettifico quanto dichiarato qualche post fa.
E non perché abbia avuto un riscontro da parte di quella persona. No.
Semplicemente perché ci ho pensato e ho dedotto, nella remota eventualità che ci fosse un interessamento, che sarebbe l?ennesimo gioco al massacro, e io non voglio più star male, almeno questo lo devo a me stessa.
E allora accantona ancora una volta i miei sogni, perché è meglio così, perché io non posso mirare tanto, io non posso avere nulla.
Sono depressa, e allora? Tra le altre sono anche stufa di fingere ciò che non sono. Rimarrò da sola per questo. Pazienza.
Ciò che mi fa male è il dovermi sempre piegare ad un volere superiore.
Io ho provato con tutte le mie forze a voltare pagina, ho tagliato un rapporto che non mi portava da nessuna parte e che mi faceva solo soffrire, anche se non ho dimenticato. Ma mi sono sforzata, mi sono imposta di fare la cosa giusta per me e per me soltanto. Mi sono strappata un pezzo di cuore e l?ho buttato via, ha sanguinato per tanto tempo e lo fa ancora, solo che ogni giorno va un po? meglio.
Aiutati che il ciel ti aiuta?
Ma quando mai! Non me!
Dopo anni passati a sperare in una persona, a credere che fosse quella giusta, la metà della mela, a sbattere mille volte la faccia contro tutti i casini che c?erano intorno, forte del mio e del suo sentimento, che poi si è rivelato niente di più che un fuoco di paglia, mi ritrovo ancora qui. Sola come un cane, manco avessi la lebbra.
Ho passato anni ad allontanare tutti quelli che si interessavano a me, un po? perché non erano alla sua altezza, e soprattutto troppo diversi dalla vacua illusione che avevo sapientemente costruito, un po? perché io non ero capace di vedermi accanto a loro, perché loro non potevano darmi la felicità.
Ottusa.
Ed ora cos?è cambiato? In me qualcosa, di fatto niente.
Oggi vorrei spaccare il mondo, perché odio il non aver scelta, se non quella che mi viene imposta da un volere supremo.
Mi scopro pronta a rimettermi in gioco, ma ovviamente non posso farlo. Stupida io che cerco comunque di essere felice. Stupida che non voglio passare la vita da sola, a coltivare cinismo e rassegnazione. Stupida io che voglio sentirmi viva. Stupida io che non riesco a farmi andare bene una situazione solo perché più facile di quella che vorrei. Stupida io che mi infilo sempre in situazioni del cazzo.
Stupida.
Punto.

Categorie:Senza categoria Tag: ,

10/09/2005

11 Settembre 2005 Commenti chiusi


… io c’ero… ed è stato fantastico!

Tutto!

la musica
la gente
gli amici
le canzoni
le emozioni
le foto
i pensieri
le lacrime
le registrazioni sul cell: perfette
i ricordi
il mal di tutto
un abbraccio al momento giusto, perchè nonostante tutto quella canzone ha un senso
le risate
la paura di non arrivare in tempo
Elisa: meravigliosamente unica
il traffico
la coda
cambiare troppe volte strada
dormire in macchina tra due braccia accoglienti
rientrare a casa alle 7.30
dormire fino alle 3 del pomeriggio
e tanto altro…

… io c’ero…

Categorie:Senza categoria Tag:

… un’emozione anche per me…

10 Settembre 2005 4 commenti

Ho una nuova emozione nel cuore
ogni volta che ti penso
ogni volta che ti sento
e sorrido
e mi sento leggera?

Questa notte, come tante altre notti, ho sognato un?altra vita e in questa nuova vita c?eri tu? e stavo bene come da tanto tempo non mi accadeva? e anche se mi chiami ?amore? e fai il geloso solo per scherzo io sono contenta, perché mi sento di nuovo viva, dopo troppo tempo?

Come sempre la situazione non è semplice? io tengo i piedi ben ancorati a terra, terrorizzata dal soffrire ancora.

? e il mio cuore batte forte?

? se solo fossi più vicino?

Categorie:Senza categoria Tag: ,

la ruota ricomincia a girare…

2 Settembre 2005 14 commenti

L’avventura ricomincia. Primo giorno di lavoro. Nuovo lavoro. Nuovo ufficio. Nuovo responsabile, anzi titolare. E da buona sentimentale che non sono altra stamattina mi sono svegliata malinconica all’ennesima potenza… e arrivata in ufficio mi mancava la mia vecchia scrivania, i miei colleghi (anche perché nella nuova società sono l’unica dipendente…), quel gran figo del mio capo, i calendari di troppi anni fa trovati in giro ma talmente carini da essere appesi lo stesso, giusto per dare un po’ di colore ad un’azienda che solo per antonomasia è l’emblema della noia, ma che in realtà non lo è affatto. Non c’è niente da fare, non sono adatta ai cambiamenti… parto sempre dal presupposto che stavo meglio prima e che ora non sarò felice. Sono proprio un casino. Intanto sono sempre più confusa sul mio futuro, non sono più sicura di niente, non so cosa voglio fare da grande, quale strada seguire. E allora mi lascio trasportare dagli eventi; forse devo solo lasciare che le cose accadano, se è destino sarà, altrimenti sarà qualcos’altro. In realtà le redini della mia vita le tengo ben strette, soprattutto se riguardano gli affari di cuore. Non lascio nulla al caso, faccio sempre le stesse mosse, che sono ovviamente sbagliate, dal momento che allontano sistematicamente le persone che si interessano a me. Di cosa mai avrò paura?! Sono proprio un casino. E poi non riesco a non pensare al collega della mia sorellina… mah… intanto mi godo i sorrisi e le risate che mi strappa ogni volta che lo sento al telefono.